COS-INTERVISTA a Lele Draw

Data 22.05.2017 - Categoria: Interviste

"E' una storia sai.... Vera più che mai", perché anche se "i sogni son desideri" tu "non smettete mai di sognare, solo chi sogna può volare!”

Con queste perle di saggezza, vi raccontiamo la storia di un ragazzo siciliano che dei suoi sogni ne ha fatto la propria vita. Oggi questo “fantastico” ragazzo ci svela il suo segreto di come ha affrontato ed affronta tutt’oggi le sfide rimanendo un po’ Peter Pan.

La nuova COS-INTERVISTA vi porta a conoscere un grande ragazzo ed un grande Cosplayer: Gabriele Fichera, conosciuto con il Nick di Lele Draw.

Lele ha un amore e un legame che non passa di certo inosservato per il mondo creato da Walt Disney.

Gabriele Fichera studia all’Accademia Internazionale del Musical di Catania ed il suo sogno è quello di diventare un grande performer.

Scopriamo insieme a lui il suo percorso, viaggiando tra mondi come quelli di Arendelle e Agrabah!

 

Il Cosplay

 

   

 

Lele Draw: “Pensando al COSPLAY, la prima cosa che penso è certamente interpretazione, arte e divertimento che sono praticamente gli elementi per me fondamentali per una passione. Resta comunque un hobby ma è anche un mettersi in gioco. Direi anche è un modo per mostrare ciò che hai dentro e cosa si è capaci di fare.

“Hai veramente tirato fuori il tuo talento lo si vede dai premi e dai tuoi Cosplay che crei. Cosa ti spinge a fare il Cosplay che scegli?

Lele Draw: “Cosa mi spinge?... Beh mi sembra piuttosto ovvio!! un personaggio ti attrae in qualche modo dal carattere, dal contesto storico (se ce n'è uno), dalla situazione o scena che si vorrebbe interpretare in un'ipotetica gara. C'è una sorta di legame, lo senti tuo e lo fai tuo. E' un qualcosa che va oltre il semplice "mi vesto da cartone animato scemo" ...è proprio la voglia di rivivere una parte di te.

“Quando interpreti un personaggio secondo te è meglio essere interamente lui oppure è meglio metterci anche del proprio?”

Lele Draw: ”Ecco… su questo ci sono molte scuole di pensiero. Io sono d'accordo nel mettere qualcosa del proprio solo nel caso in cui non viene snaturato il personaggio, che deve comunque rimanere quello! Quando non si fa, spesso mi dà anche fastidio perché quel personaggio è stato inventato, scritto e disegnato da qualcuno, ed io ho rispetto per il lavoro altrui.... Quindi son d'accordo che bisogna mettere del proprio (quindi far conoscere anche una parte di te del tuo gusto, di quello che sai fare) ma senza andare a rovinarlo e questo capisco che è anche molto difficile perché ci vuole uno studio piu approfondito e professionale… e spesso possono uscir fuori cose assurde!!

“Tu fai degli studi giusto?”

Lele Draw: “Si io studio in un accademia del musical di Catania”

“Questo ti aiuta molto nel Cosplay?”

Lele Draw:” Ovvio, soprattutto nell'interpretare i personaggi. Spesso si tende a vedere la recitazione come una roba falsa, cioè fai un personaggio e quindi sei finto, ma è sbagliato! Quel personaggio ha una realtà... è molto reale anche se vola e spara laser dagli occhi, ha comunque degli atteggiamenti che lo fanno reale ed è molto di più, quindi invece di pensare ad "imitare" falsamente il personaggio. L'accademia mi insegna a portare nel reale, alla realtà quindi, quel personaggio; si va a creare un legame. Se l'abbiamo scelto c'è qualche sentimento che ci accomuna oppure qualche situazione o anche per divertimento”

“…E tu immagino hai il legame più forte con Aladdin…”

Lele Draw: “Assolutamente sì! Lui lo sento mio come se lo avessi creato io! Sono molto geloso del suo personaggio”

 

Walt & Lele

 

    Erik e Ariel

Principe Eric e Ariel foto a Cospladya Comics & Games

 

“Cosa ti ha insegnato Walt Disney?”

Lele Draw: “Lui dice " se puoi sognarlo puoi farlo " e il messaggio mi sembra chiaro... Ti insegna a sognare ma anche ad avverare quei sogni, non rimane tutto per aria! Tu hai le facoltà per farlo perché già l'hai immaginato, quindi sbracciati le maniche perché tutto puoi fare e non c'è niente e nessuno che te lo può impedire! Ognuno di noi non si rende conto della forza che abbiamo noi umani; abbiamo un mondo dentro e spesso ci arrendiamo alle prime difficoltà, eppure si può fare così tanto nella vita... perché non sfruttare quello che abbiamo?

“E non hai mai paura?”

Lele Draw: “Si ho tanta paura... molta... continuamente! Il mettersi in gioco in questo mondo provoca tanta paura ma sta nel gioco appunto! Ci sta che tu abbia paura, è normale, siamo umani, ma bisogna farsi forza tramite gli amici, la famiglia o anche visualizzando semplicemente l'obiettivo... capisci?

“perfettamente...“

Lele Draw: “E’ quello che ti spinge, lo scopo della tua vita ti porta ad andare avanti...ci sono parecchi ostacoli ma mai cadere! bisogna sempre rialzarsi e son sicuro che buona parte dell'aiuto sia anche l'appoggio della famiglia e degli amici quelli veri ovviamente XD”.

“I film che guardavi soprattutto quando eri piccolo della Disney hanno contribuito in qualche modo alla tua visione degli affetti?”

Lele Draw: “Penso di sì; penso che in qualche modo abbia cambiato il modo di vedere le persone, di legare con loro. Ho capito spesso che con la gentilezza, l'altruismo e molto altro, si riesce a instaurare un rapporto che va sicuramente oltre la semplice amicizia di circostanza.

“Questo lo trasmetteresti ad un bambino di oggi? Soprattutto faresti fare il Cosplay alle generazioni future?”

Lele Draw: “I bambini di oggi hanno proprio bisogno di tutto questo. Molti principi ed ideali si sono persi col tempo perché ormai si pensa più ad essere moderni che altro. Quindi se è di moda essere cattivo si è cattivo e basta !!! Si il Cosplay assolutamente sì! Magari farebbe bene e aiuterebbe a capire molte cose... Magari ne studiano il personaggio. E’ un invito a studiarlo e quindi ad imparare qualcosa di nuovo.

“Nei futuri film, la Disney secondo te seguirà le mode oppure come nei grandi classici daranno lezioni su ciò che è giusto o sbagliato?”

Lele Draw: “Son sicuro che cercherà comunque di mandare messaggi positivi, ma seguirà anche le mode... La Disney ha tante cose positive ma anche altre negative... tra queste è il denaro e quindi l'interesse economico

 

I sogni si avverano... passando dai Comics!

 

Principessa ed il ranocchio 

Principe Naveen e Tiana da “Principessa ed il Ranocchio” - Ph. Da Epicos 

 

“Capiamo bene che hai fatto nel tuo percorso!!! Quando e come hai iniziato a fare Cosplay?”

Lele Draw: “Ho iniziato circa 5 anni fa se non erro. Non avevo idea di cosa fosse il Cosplay, so solo che mi ci son ritrovato dentro per puro caso. Era carnevale e con la mia migliore amica ci siam vestiti da Rapunzel e Flynn... ci fermò una fotografa che conosceva il mondo cosplay e ci ha illuminato… la ringrazio tutt'oggi XD.

“Da quel momento in poi sempre un successo dietro l'altro…”

Lele Draw: “Diciamo di no XD… all'inizio ho preso tante batoste prima di capire come funziona ma sapevo che se continuavo a migliorarmi potevo e VOLEVO assolutamente arrivare in alto! C'erano molte persone che mi buttavano a terra dicendo "La Disney non vince mai qui". "Non si vince mai in coppia". "Devi fare ancora strada". "Non hai l'armatura" ecc ecc.… Tutte voci che io affrontavo perché ho sempre saputo che, se facevo bene le cose, sarei riuscito ad andare oltre tutto ciò perché tutto è possibile. Ci ho sempre creduto ed ho sempre risposto a queste voci con una bella coppa in mano :D

“Il London Film and ComiCon?”

Lele Draw: “Il london film and ComiCon è stata una grande sorpresa! Non avrei mai creduto di vincere e non ci ho creduto nemmeno dopo l'annuncio... nel senso che proprio non avevo capito di aver vinto il primo premio e son salito sul palco come se avessi preso l'ultimo premio!!! Solo dopo abbiam capito ahahaah. Abbiam capito solo dopo i complimenti e dopo il premio in denaro.

“Sei passato veramente in tutta Italia ed hai partecipato a molti eventi come il Cospladya, il Cartoomics, il Nerd Fest, L’EtnaComics, il Giffoni Film Festival, il Romics solo per citarne alcuni. Com’è partecipare in tutta Italia? Che aria ti trasmettono tutti questi eventi?

Lele Draw: “Diciamo che siamo in Italia ma ogni evento è diverso e ogni aria che si respira è diversa. Gli eventi son tutti belli e si ha modo di conoscere davvero delle belle persone e dei grandi talentuosi Cosplayer... son felice di questo!! Ma si respirano anche tante arie di competizione a cui non sono abituato qui in Sicilia: da me siamo tutti amici, tutti siamo in competizione ma c'è molto rispetto per il lavoro altrui e ci divertiamo ad essere "uno contro l'altro", senza mai avere cattiverie o invidie! Si festeggia sempre tutti assieme che si vinca o si perda... Da altre parti purtroppo non ho avuto lo stesso trattamento. Ovviamente sto parlando molto in generale perché ripeto che ho anche avuto modo di legare con gente meravigliosa, quali voi.

 

In un Regno fatto di Principi e Principesse

 

   Principe Hans

Principe Hans da Frozen il Regno di Ghiaccio - Carnival Experience 2014

 

“Principe Adam oppure Principe Filippo?”

Lele Draw: “Philip”

“Naveen o Eric?”

Lele Draw: “Naveen”

“KRISTOFF O HANS?”

Lele Draw: “Ahahah. HANS TUTTA LA VITAAAA”

“Quale principe ti ha insegnato di più?... Aspetta indovino... Aladdin?

Lele Draw: “ahahah ... tutti mi hanno insegnato qualcosa, davvero... ognuno qualcosa mi ha lasciato chi meno chi più! Sicuramente tutti son stati fondamentali per quella specie di persona che sono ora ma sicuramente mi hanno insegnato a fare il figo con le ragazze, ad essere romantico ?, gentile, altruista, rispettoso, coraggioso ma anche a soffrire, a sentirsi diverso e non apprezzato per la persona che si è

“E se tu fossi Principessa? Quale ti rappresenterebbe e cosa ti avrebbe insegnato?”

Lele Draw; oh cielo non ci ho mai pensato.... Forse sarei Rapunzel, spesso mi sento chiuso quasi in una torre, senza poter uscire, senza far vedere quello che sono davvero, quello che ho da mostrare!! La mia torre potrebbero essere i problemi della vita che abbiamo un po’ tutti i giovani di oggi e quindi si. Vorrei sentirmi libero e vedere la luce! Proprio come Rapunzel. Sarei lei!!

“Il tuo sogno nel cassetto? ne hai ancora?”

Lele Draw: “Ne ho tantissimi! tra questi c'è certamente interpretare Aladdin a Broadway!

“Beh un tuo passo in avanti(luce) l'hai fatto: essere un Principe Disney a Disneyland... racconta la tua esperienza”

Lele Draw: “Non ci ho lavorato ma sicuramente è stato emozionante, una cosa indescrivibile ma anche stressante! Abbiam rischiato di perdere la valigia, di non entrare perché a detta loro eravamo troppo perfetti e quindi rischiavamo di non essere al sicuro, abbiam dovuto parlare col direttore del parco per entrare dato che non c'era alcun regolamento che mi privava di entrare per questi motivi. Quindi ci siam battuti molto e infine ci hanno trattati come quelli dello staff per la nostra sicurezza, ci hanno fatto entrare tranquillamente! Non vi dico il panico di gente che ci ha assaliti per le foto... è stato super commovente oltrepassare le porte del castello in quel modo! Ero lì, stavo vivendo a pieno la favola...

“Cosa ti aspetti dal tuo futuro? in mondo Cosplay e nella realtà.”

Lele Draw: “beh nel mondo Cosplay mi piacerebbe un giorno rappresentare l'Italia all'ECG ma non so se potrò mai parteciparvi... per ovvi motivi che riguardano l'accademia che impegna la maggior parte del mio tempo e denaro. Nella realtà non programmo più nulla; sudo e lavoro, studio e vado avanti dove mi porta il vento ho uno scopo e quello rimane, ma bisogna lavorarci tanto quindi mi pongo dei piccoli ostacoli da superare per arrivare poi alla meta, cioè il realizzare tutti i miei sogni... Più che ostacoli direi "obiettivi"!

“Dato il tuo Nick “Lele Draw” cosa vorresti lasciare come tratto alle persone che conosci?”

Lele Draw: “Direi che io vorrei fare il performer, quindi come tale devo trasmettere qualcosa, delle emozioni, dei sentimenti veri e magari aspirazioni. Vorrei tanto insegnare e tramandare quello che Walt Disney ha lasciato a me! Vorrei insegnare che tutto è possibile e che infondo anche in questo triste mondo in cui viviamo " il sogno realtà diverrà". Tutti possiamo avere il lieto fine… Basta volerlo.

“Prima hai detto che se tu fossi una principessa saresti Rapunzel e metaforicamente parlando, come Lele, a chi faresti cadere la tua treccia?”

Lele Draw: “Di certo alla ragazza che saprà conquistarmi, accettarmi e amarmi per quello che sono. Penso che in una coppia ci sia bisogno di equilibrio e affinità, quindi cerco una ragazza che possa davvero la Principessa Disney con me e affrontare tutti i problemi della vita assieme, perché una vera coppia fa questo. Va oltre tutto e tutti, ci si fa forza a vicenda e si va avanti

Lele.... "Ti svelo un segreto: “Tutti i migliori sono matti" !!!

 

  Aladdin

Aladdin – Ph: Silvano Date

 

  Flynn Rider

Flynn Rider da Rapunzel – Foto del profilo -

 

     Principe Naveen

Principe Naveen - Disneyland Paris 2016

 

Articolo di Marco Spoleti e Alice Pardini 




© ItalianCosplay.com 2016 - privacy - cookie
Associazione Culturale
ITALIAN COSPLAY Via Dei mille N. 13
Pontedera (PI) 56025
C.F - P.IVA 02225140504